Contursi Terme

Turismo Termale in Campania

Contursi Terme, turismo termale in Campania...


Trattamenti terapeutici, trattamenti estetici con fanghi termali, trattamenti benessere e bellezza per una perfetta remise en forme! Tutto questo è Contursi Terme, il paese della salute, rinomato centro turistico termale della provincia di Salerno situato in un’area vulcanica non più attiva della Valle del Sele.

Già nel primo secolo d.C. erano note le proprietà delle sue acque termali descritte da Plinio il Vecchio, ma solo all’inizio del Novecento iniziò a svilupparsi un vero e proprio turismo termale.

Le principali sorgenti termali (ognuna con una sua peculiarità terapeutica) sono: la sorgente Sant’Antonio, detta anche “Acqua Forte”, (termale 42 C°); la sorgente dell’Oliveto, detta “Bagno Dolce” (33 C°); la sorgente Cantani, particolarmente indicata per i disturbi epatici; le sorgenti Capasso (Forte e Tiepida); la sorgente Cappetta (termale); la sorgente Forlenza (termale); la sorgente Vulpacchio, (oligominerale), indicata per le cure idropiniche e bevuta anche come acqua da tavola; la sorgente Lauro (acqua da tavola); la sorgente Acetosella (oligominerale); la sorgente Ferrata (acqua da tavola), la sorgente Don Carlo.

Le acque delle sorgenti sono suddivise in acque termali minerali, oligominerali e ipotermali e vengono distinte in tre gruppi in base alla composizione: salsobromoiodiche (note per l’azione antiinfiammatoria e stimolante), solfuree (disintossicano la pelle agendo come cosmetico naturale) e bicarbonato-alcaline (favoriscono la digestione e svolgono un’efficace azione disintossicante per il fegato).

Oggi sul territorio di Contursi Terme sono operativi vari stabilimenti termali (convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale) con annesse strutture ricettive: le Terme Capasso, le Terme Cappetta, le Terme del Tufaro, le Terme Forlenza, le Terme Rosapepe e le Terme Vulpacchio.

Le sorgenti termali di Contursi hanno le acque con la più alta percentuale di anidride carbonica d’Europa e sono particolarmente indicate per curare le vasculopatie periferiche per il miglioramento della microcircolazione sanguigna degli arti inferiori.

Tra i trattamenti termali praticati troviamo: bagni, fanghi, docce, saune, cure inalatorie (inalazioni e aerosol, nebulizzazioni, insufflazioni, aerosol-humage), irrigazioni, cure estetiche e anche massaggio rilassante, massaggio cervicale, trattamento fango scrub corpo e idromassaggio in vasca.

Meteo Contursi Terme